Coniugazioni Verbi in Giapponese - Guida Completa

Author Sandro Maglione for article 'Coniugazioni Verbi in Giapponese - Guida Completa'

Sandro Maglione

14 min di lettura

Oggi impariamo come si formano le coniugazioni di tutte le classi di verbi in Giapponese.

Imparare queste coniugazioni base è fondamentale per lo studio della grammatica Giapponese. Come vedrai, queste coniugazioni non sono complicate. Ci sarà solo bisogno di memorizzare alcuni concetti relativi alla grammatica Giapponese.

Andremo a vedere le coniugazioni:


Verbi ・ Copula だ

La prima coniugazione che vediamo è quella della copula (da).

だ ・ Copula

だ in Giapponese significa essere. だ è una copula:

Copula: Una parola usata per collegare il soggetto e il predicato di una frase

Cosa sono poi il soggetto e il predicato di una frase?

Predicato: Quella parte della frase che indica qualcosa legato al soggetto

Soggetto: La persona/cosa che esegue l'azione descritta dal predicato

Possiamo perciò vedere come だ traduce è, sono, ecc.

Io sono uno studente

  • Io: soggetto
  • sono: copula
  • uno studente: predicato

In Giapponese questa frase si formula come segue:

(わたし)
(がく)(せい)
だ。

Io sono uno studente.

La copula だ viene messa alla fine della frase per indicare che io ((わたし)) sono uno studente ((がく)(せい)), e collega il soggetto al predicato.

Non passato

だ è la forma base della copula. Per questo motivo, だ viene usato per frasi al presente e al futuro (detto anche non passato).

それ
(うそ)
だ。

Quella è una bugia.

Forma cortese non passato

La prima variazione alla forma base è chiamata forma cortese. La forma cortese in Giapponese si usa quando colui con cui si parla è uno sconosciuto o un superiore.

だ in forma cortese diventa です (desu). Perciò, per formare la forma cortese basta sostituire だ con です. Il significato rimane lo stesso, ma questa variazione viene usata in situazioni più formali.

それ
(うそ)
です。

Quella è una bugia.

Passato

La forma al passato della copula だ è だった (datta).

Come puoi vedere, per modificare だ nella forma al passato abbiamo aggiunto った. In generale (come vedremo in seguito) per formare la forma passato basta aggiungere た. In questo caso, per rendere il tutto più leggibile た diventa った (だった infatti è una forma contratta).

ここ
学校(がっこう)
だった。

Questa era una scuola.

Forma cortese passato

La forma cortese al passato diventa でした (deshita).

Come puoi vedere, abbiamo rimosso す (da です) e lo abbiamo sostituito con した:

です -> で -> でした

日本人(にほんじん)
(ふた)()
でした。

Erano due persone i Giapponesi.

Negativo non passato

Per formare la forma negativa (non essere) della copula だ bisogna procedere come segue:

  • Modificare だ in
  • Aggiungere わない

Perciò, la forma negativa della copula だ è でわない (dewanai).

Esiste inoltre una forma più colloquiale che si forma cambiando でわ (dewa) con じゃ (jya) (più facile da pronunciare):

でわない -> でわない -> じゃない

Nota: ない significa non esistere, ed è l'opposto di ある (esistere). ない viene usato per formare il negativo, e indica letteralmente questa cosa non è.

これ
ペン
ではない。

Questa non è una penna.

あれ
(いぬ)
じゃない。

Quello non è un cane.

Forma cortese negativa non passato

Esistono due forme per esprimere la forma cortese negativa non passato. Come potrai vedere, per coniugare queste forme basta aggiungere o modificare il suffisso della forma base, in questo caso でわない / じゃない.

La prima forma consiste semplicemente nell'aggiungere です alla fine della frase: でわないです.

でわない -> でわないです

じゃない -> じゃないです

La seconda forma, che è anche quella più usata e usuale, consiste nel coniugare ない nella sua forma cortese ありません (arimasen):

でわない -> でわない -> でわありません

じゃない -> じゃない -> じゃありません

(かれ)
(こう)(こう)(せい)
ではないです。

Lui non è uno studente di scuola superiore.

(かれ)
(えい)(ゆう)
じゃありません。

Lui non è un eroe.

Negativo passato

La forma negativa al passato si basa anch'essa sulla forma negativa non passato (でわない / じゃない).

Basta infatti coniugare ない (non esistere) nella sua forma al passato: なかった (nakatta):

でわない -> でわない -> でわなかった

じゃない -> じゃない -> じゃなかった

(かれ)
(ぼく)
(とも)(だち)
じゃなかった。

Lui non era un mio amico.

Forma cortese negativo passato

L'ultima forma della copula è la forma cortese negativa al passato. Anche in questo caso abbiamo due possibile forme, che si basano sui suffissi che abbiamo già visto in precedenza.

La prima forma consiste nell'aggiungere です alla forma negativa passato, che diventa: でわなかったです.

でわなかったです -> でわなかったです

じゃなかったです -> じゃなかったです

La seconda forma riprende la forma negativa di ない, ありません, e la forma cortese passato, でした:

ではない -> ではない -> ではありません -> ではありませんでした

じゃない -> じゃない -> じゃありません -> じゃありませんでした

昨日(きのう)
(にち)(よう)()
ではなかったです。

Ieri non era sabato.

(じょう)(だん)
じゃなかったですよ。

Non era uno scherzo.

Coniugazioni della copula だ ・ Riassunto

Colloquiale
Cortese
Non passato
です
Passato
った
した
Non passato negativo
ではない
ではありません
Passato negativo
ではなかった
ではありませんでした

Impara qualcosa di nuovo ogni settimana 🇯🇵 🇮🇹

Ogni settimana nuovi spunti, notizie e spiegazioni sulla lingua Giapponese, direttamente sulla tua email 📧

Verbi ・ Ichidan (一段)

I verbi Ichidan (che significa a base unica) sono una classe di verbi in Giapponese che hanno un solo tipo di coniugazione.

Per questa loro caratteristica, le coniugazioni che andremo a vedere sono leggermente diverse dall'altra classe di verbi, i verbi Godan.

Visita la pagina dedicata ai verbi Ichidan per scoprire di più su questa classe di verbi

Non passato

Come per la copula だ, per formare il tempo non passato (presente e futuro) per i verbi Ichidan non c'è bisogno di coniugare niente.

Il verbo rimane nella sua forma base (forma dizionario).

(まい)(あさ)
()きる。

Alzarsi ogni mattina.

In questo esempio vediamo come basta usare la forma base del verbo ()きる (alzarsi).

Forma cortese non passato

La forma cortese non passato per i verbi Ichidan si coniuga togliendo l'ultima sillaba る e aggiungendo il suffisso ます (masu).

Ricorda: Tutti i verbi Ichidan finiscono con la sillaba る (ru)

ドア
()じます。

Chiudo la porta.

Vediamo come il verbo ()じる (chiudere) sia coniugato nella forma cortese togliendo ~る e aggiungendo ます.

Passato

Come anticipato per la copula だ, per formare il passato utilizziamo la forma in た (ta). Per i verbi Ichidan questa forma consiste semplicemente nel rimouvere l'ultima sillaba る e aggiungere た al suo posto.

あの
()
()た。

Ho visto quella foto.

Il verbo () viene coniugato sostituendo ~る con ~た.

Forma cortese passato

La forma cortese passato per i verbi Ichidan riprende il suffisso della forma non passato (che ricordiamo essere ます).

In questo caso, sostituiamo l'ultima sillaba di ます (す) con した, e il tutto diventa ました (mashita).

()
()えました。

Ho piantato un albero.

Ricordiamo che non c'è differenza nella traduzione rispetto alla forma piana (non cortese). La forma cortese viene semplicemente usata in contesti più formali.

Negativo non passato

Anche per formare il negativo togliamo l'ultima sillaba る e al suo posto mettiamo il verbo ない (non esistere) (nai).

(ぼく)
()けない。

Io non perderò.

Il verbo ()ける (perdere) viene coniugato al negativo aggiungendo ~ない al posto di ~る.

Forma cortese negativo non passato

Come per la copula だ abbiamo due possibile forme per la forma cortese negativa non passato.

La prima forma consiste semplicemente nell'aggiungere il suffisso ~です alla forma negativa non passato (cioè ない). Il tutto diventa ないです (nai desu).

(さかな)
()べないです。

Io non mangio pesce.

Al verbo ()べる (mangiare) viene rimossa la sillaba ~る e aggiunto ~ないです.

La seconda forma invece sostituisce la sillaba す da ます (forma cortese non passato) con せん, formando ません (masen).

(こん)()
()ません。

Questa sera non dormo.

Negativo passato

L'ultima coniugazione che vediamo è il negativo passato. Anche qui togliamo l'ultima sillaba る e aggiungiamo なかった (nakatta).

(わす)れなかったよ。

Non ho dimenticato.

Forma cortese negativo passato

Anche qui due forme sono possibili.

La prima aggiunge です al negativo passato non cortese なかった, formando なかったです (nakatta desu).

今日(きょう)
()れなかったです。

Non si è schiarito oggi (il cielo).

La seconda riprende il suffisso ません con l'aggiunta di でした, formando ませんでした (masen deshita).

ピザ
()べませんでした。

Non ho mangiato pizza.

Coniugazioni dei verbi Ichidan ・ Riassunto

Colloquiale
Cortese
Non passato
/
ます
Passato
した
Non passato negativo
ない
ません
Passato negativo
かった
ませんでした

Impara qualcosa di nuovo ogni settimana 🇯🇵 🇮🇹

Ogni settimana nuovi spunti, notizie e spiegazioni sulla lingua Giapponese, direttamente sulla tua email 📧

Verbi ・ Godan (五段)

Al contrario dei verbi Ichidan, i verbi Godan hanno una coniugazione diversa per ogni base (Godan significa 5 basi).

Visita la pagina dedicata ai verbi Godan per scoprire di più su questa classe di verbi.

Non passato

Come per i verbi Ichidan, la forma non passato non richieda alcuna coniugazione.

(しょう)(せつ)
()く。

Scrivere un romanzo.

Forma cortese non passato

La forma cortese per i verbi Godan utilizza ます come per i verbi Ichidan.

Per i verbi Godan però abbiamo una coniugazione in più: dobbiamo cambiare l'ultima sillaba dalla base /u/ (forma dizionario) alla base /i/ (forma cortese o Base B2).

(みち)
(こお)ります。

La strada si congela.

La forma originale del verbo congelare è (こお).

Per coniugare la forma cortese modifichiamo la sillaba ~る (ru) (/u/ forma dizionario) con ~り (ri) (/i/ forma cortese).

Aggiungiamo infine ます al verbo.

Passato

La forma passato per i verbi Godan è molto particolare. Infatti, ci sarà bisogno di ricordare delle classi di coniugazioni diverse in base all'ultima sillaba del verbo.

Per le sillabe る, う e つ aggiungiamo った:

  • + った
  • + った
  • + った

Per la sillaba く aggiungiamo いた, mentre per ぐ aggiungiamo いだ:

  • + いた
  • + いだ

Per le sillabe ぬ, ぶ e む aggiungiamo んだ:

  • + んだ
  • + んだ
  • + んだ

Infine, per la sillaba す aggiungiamo した:

  • + した
(かね)
()した。

Ho prestato dei soldi.

Forma cortese passato

Per la forma cortese la coniugazione è più semplice.

Basta cambiare l'ultima sillaba dalla base /u/ (forma dizionario) alla base /i/ (forma cortese o Base B2) e aggiungere ました.

(おな)
こと
(おも)いました。

Ho pensato la stessa cosa.

Negativo non passato

Per formare la forma negativa bisogna modificare l'ultima sillaba dalla base /u/ (forma dizionario) alla base /a/ (base B1) e aggiungere ない (non esistere).

(でん)()
つかない。

La luce non si accede.

Il verbo accedere è つ nella sua forma base. Per formare il negativo modifichiamo く (ku) con か (ka).

Forma cortese negativa non passato

Come per i verbi Ichidan, anche qui abbiamo due possibili forme.

La prima forma si forma modificando l'ultima sillaba dalla base /u/ (forma dizionario) alla base /a/ (base B1) e aggiungere ないです.

La seconda forma si forma modificando l'ultima sillaba dalla base /u/ (forma dizionario) alla base /i/ (forma cortese o Base B2) e aggiungere ません.

(ぼく)
()にません。

Io non morirò.

Negativo passato

Abbiamo infine la forma negativo passato. Questa si forma modificando l'ultima sillaba dalla base /u/ (forma dizionario) alla base /a/ (base B1) e aggiungendo なかった.

ワニ
(うご)かなかった。

Il coccodrillo non si era mosso.

Forma cortese negativo passato

Anche qui abbiamo due possibili forme.

La prima forma si forma modificando l'ultima sillaba dalla base /u/ (forma dizionario) alla base /a/ (base B1) e aggiungere なかったです.

La seconda forma si forma modificando l'ultima sillaba dalla base /u/ (forma dizionario) alla base /i/ (forma cortese o Base B2) e aggiungere ませんでした.

タバコ
()いませんでした。

Non ho fumato.

Coniugazioni dei verbi Godan ・ Riassunto

Colloquiale
Cortese
Non passato
/
/i/ます
Passato
(Speciale)
/i/した
Non passato negativo
/a/ない
/i/ません
Passato negativo
/a/かった
/i/ませんでした

Impara qualcosa di nuovo ogni settimana 🇯🇵 🇮🇹

Ogni settimana nuovi spunti, notizie e spiegazioni sulla lingua Giapponese, direttamente sulla tua email 📧

Verbi ・ Irregolari

L'ultima classe di verbi contiene する (fare) e くる (venire).

Questi due verbi hanno delle coniugazioni irregolari e diverse da ogni altro verbo in Giapponese.

Coniugazioni verbo する

Colloquiale
Cortese
Non passato
する
ます
Passato
しました
Non passato negativo
ない
ません
Passato negativo
なかった
しませんでした

Coniugazioni verbo くる

Colloquiale
Cortese
Non passato
くる
ます
Passato
きました
Non passato negativo
ない
ません
Passato negativo
なかった
きませんでした

Questo è tutto. Il nostro consiglio e di rileggere bene e imparare tutte le coniugazioni. Queste coniugazioni formano la base della grammatica Giapponese. Conoscerle tutte rende lo studio della lingua e delle forme composte molto più semplice.

Ti invitiamo a esplorare diverse idee per memorizzare queste coniugazioni e condividere con noi sui social la tua esperienza.


Se il post ti è tornato utile, puoi iscriverti alla nostra newsletter qui sotto per maggiori aggiornamenti e consigli sulla lingua. Pubblichiamo nuovi post ogni settimana, perciò puoi tornare la prossima volta per imparare qualcosa di nuovo sul Giapponese.

A presto dal GokuGoku team!

Parole chiave

studio giapponese autodidattagiapponese autodidattaimparare il giapponese da autodidattacome studiare giapponesecome studiare giapponese da autodidattaautodidatta giapponeseconsigli per giapponeseconsigli per studiare giapponeseconsigli per studio giapponesegiapponese per principianticome iniziare a studiare giapponesestudiare giapponesegiapponese per italianirisorse per studio giapponesegrammatica giapponesealfabeto giapponesealfabeto hiraganaalfabeto katakanakanji giapponesegokugoku appgokugoku blogimpara il giapponese

Impara qualcosa di nuovo ogni settimana 🇯🇵 🇮🇹

Ogni settimana nuovi spunti, notizie e spiegazioni sulla lingua Giapponese, direttamente sulla tua email 📧

Ti potrebbe interessare 👇

Basi Verbali in Giapponese - Come si formano e come si usano
Basi Verbali in Giapponese - Come si formano e come si usano

Guida completa su tutte le basi verbali nella lingua Giapponese con spiegazioni ed esempi completi: come di formano, come si usano, e come si traducono.

Come leggere un manga in Giapponese
Come leggere un manga in Giapponese

Guida dettagliata passo dopo passo su come imparare a leggere un manga in lingua originale Giapponese.

Leggiamo la storia del coniglio e della tartaruga | Storie in Giapponese
Leggiamo la storia del coniglio e della tartaruga | Storie in Giapponese

Impariamo le basi del Giapponese leggendo la storia del coniglio e della tartaruga. Traduciamo passo passo la storia dal Giapponese all'Italiano.

Tutto ciò che devi sapere sul JLPT - Certificazione di lingua Giapponese
Tutto ciò che devi sapere sul JLPT - Certificazione di lingua Giapponese

Scopriamo tutto ciò che devi sapere sul JLPT: da dove nasce il test, che cosa rappresenta, e come funziona.

Introduzione ai Verbi in Giapponese
Introduzione ai Verbi in Giapponese

Come funzionano i verbi in Giapponese? Oggi introduciamo i verbi in Giapponese partendo dalle basi, per chi ha appena iniziato lo studio della lingua.

Come funzionano i Suffissi Numerici in Giapponese
Come funzionano i Suffissi Numerici in Giapponese

Impariamo cosa sono e come funzionano i Suffissi Numerici in Giapponese, anche detti Contatori o Classificatori.